Franchising in Italia

franchising-in-italia-2015

Il franchising in Italia ha subito nei recenti anni a causa della congiuntura economica un boom di aperture. La mancanza di posti di lavoro, la crescente disoccupazione, la crisi delle grandi aziende e dell’industria ha sensibilmente ridotto il numero degli occupati come dipendenti. Qui su questa pagina potrai scaricare degli interessanti report sull’andamento del settore franchising in Italia uno fatto da CONFCOMMERCIO e altro da CONFIMPRESE

La necessità di trovare un lavoro soprattutto per le donne ha sperimentato nel campo dell’imprenditoria l’aumento delle partite Iva e delle ditte individuali che hanno scelto la modalità del franchising quale strumento operativo più agevole e con minori rischi nello Start Up di Impresa. Questo naturalmente non esclude dai rischi e da quelle che sono le capacità necessarie per diventare imprenditore nelle piccole e medie imprese ma senza dubbio alcuno agevolando nella partenza sia da un punto di vista finanziario, sia da un punto di vista delle conoscenze da mettere in campo negli investimenti di nuove attività produttive in Italia.

franchising-in-italia

Naturalmente a livello di Camera di Commercio i numeri parlano chiaro con un decremento delle attività tradizionali ed un aumento delle attività innovative e con sistemi a rete. Solo a Milano capitale dell’economia Italiana sono 690 i negozi chiusi dall’inizio del 2011, 206 nel 2014 e 15 nei primi 2 mesi del 2015 soffrono in particolare i negozi delle botteghe storiche. Il sole 24 ore parla di 2 imprese che chiudono ogni ora e circa 60.000 aziende perse in 5 anni colpa della crisi che ha fatto registrare il più alto numero di fallimenti con il suo picco più alto nell’ultimo trimestre www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2014-01-23/in-italia-chiudono-due-imprese-ogni-ora-cinque-anni-perse-60mila-aziende-174528.shtml?uuid=ABjyzjr; la Coldiretti parla nel suo comunicato del 6 febbraio ultimo scorso di circa 60 aziende agricole che chiudono ogni giorno quindi anche il settore agricolo in crisi.

In un mercato con i principali parametri della crescita bloccati, o addirittura con segno negativo, il franchising ha saputo sostanzialmente tenere le posizioni nel difficile quinquennio 2009-2013, registrando anche particolari spunti positivi come per l’export dei format in franchising italiani, sia per numero di punti vendita, sia per numero di insegne franchi sor.

franchisor-in-italia

La crisi economica ha certamente inciso in profondità sui gusti e tendenze di acquisto dei consumatori, i quali ormai sono sempre più informati ed orientati verso il migliore rapporto prezzo-qualità. In queste tendenze di fondo, i sistemi in Franchising in Italia sembrano offrire al consumatore proprio quella sicurezza nella qualità, garantita dal marchio della rete; inoltre il prezzo non risente della location proprio perché omogeneo a tutta la rete e soprattutto può essere competitivo grazie alle economie di scala assicurate dal Franchisor. Questi ed altri fattori competitivi hanno consentito alle reti più radicate ed organizzate di resistere all’attuale sfavorevole situazione congiunturale, talvolta orientandosi su nuovi mercati: ne è una dimostrazione il saldo in attivo di +120 nuovi punti vendita italiani all’estero, con la presenza di nuove reti che si internazionalizzano (+14).

SCARICA QUI IL REPORT DI CONFCOMMERCIO SUL FRANCHISING IN ITALIA

http://www.confcommercio.it/documents/10180/5003220/sintesi+rapporto+franchising+definitivo.docx/e5c29b1c-4cdc-49e6-b4be-4b7593f5c5b9

 

In un contesto economico difficile come quello attuale, quindi, appare quasi fisiologico che il Franchising in Italia, come tutti i modelli fondati sulla cooperazione e sulla condivisione del rischio, siano favoriti nella competizione di mercato.

Questo è quello che emerge dal rapporto di Assofranchising

Confimprese ha stilato un report sul sistema franchising in Italia scarica qui il rapporto in Pdf con il numero di esercizi commerciali, negozi divisi per Regione l’andamento dei consumi in Italia il numero di occupati nel settore retail con il giro di affari più grande oltre il 50% del mercato che è diviso in quota uguale tra GDO e FASHION

SCARICA QUI IL REPORT DI CONFIMPRESE SUL FRANCHISING IN ITALIA

http://www.confimprese.it/pdf/studi-ricerche/Confimprese-Ricerca-Franchising-17-10-08_Rev.pdf

SCARICA QUI IL REPORT DI B. QUATTROCIOCCHI

su tenuta delle reti in franchising in Italia dopo la crisi

http://www.sinergiejournal.it/rivista/index.php/rapporti/article/download/749/535

 

 

,